Un caso di cefalea e stress risolto in ottica integrata PNEI – Dal Convegno SIPNEI

Articolo a cura di Fabio Sinibaldi e Sara Achilli

Il 9 Aprile 2016 a Firenze c’è stato un importante convegno organizzato dalla SIPNEI (Società Italiana di PsicoNeuroEndocrinoImmunologia). Il tema era incentrato sulla comprensione e sulla cura di un problema multi-fattoriali e spesso resistente alle terapie tradizioni, come le cefalee.

PNEI Real Way of life Fabio Sinibaldi Sara AchilliA noi di Real Way of Life è stato chiesto di portare un caso che evidenziasse la possibilità di agire in modo efficace tramite un approccio pratico e integrato. Abbiamo accettato volentieri e vi presentiamo qui il risultato del nostro contributo.

Il convegno

Prima però vorremo dedicare qualche riga al convegno nel suo complesso. Nella prima relazione sono stati presentati gli attuali sviluppi della medicina rispetto alla cura delle cefalee.

Si è parlato con grande entusiasmo di alcuni farmaci di nuova generazione, tuttavia tralasciando alcuni dettagli importanti (i costi stratosferici e gli effetti collaterali a livello sistemico) messi poi in luce dagli altri relatori. Come sempre il contributo di Francesco Bottaccioli è stato puntuale, accurato e di altissimo livello, mettendo in luce la necessità di un approccio integrato che consideri ogni aspetto coinvolto nelle interazioni PNEI all’origine di un disturbo. Giusto per fare un esempio: un comportamento come l’evitamento della luce durante l’emicrania nel breve può portare sollievo ma alla lunga sostiene altre disfunzioni e disregolazioni che possono solo peggiorare il sintomo e creare altre problematiche. Ci sono poi stati contributi che hanno messo in luce come sia fondamentale agire sempre a più livelli: dalla stimolazione corporea periferica manuale alla focalizzazione mentale, dalla regolazione di un’eccessiva attivazione del sistema nervoso centrale al collegamento tra fattori emotivi, immunitari e psico-sociali.

Il nostro contributo

Il nostro contributo si è ben collocato in questo quadro, tanto che – già prima di sentire le relazioni – lo avevamo intitolato “Gestire la complessità – la PNEI come paradigma integrativo“. Qui sotto Poster Real Way of life Gestire la complessità cefalee
riportiamo lo schema presentato.

Se volete scaricarne una copia in pdf ad alta risoluzione potete farlo cliccando qui.
 

Chiavi di lettura

I tre cerchi rappresentano i tre fattori scatenanti (Esperienze Avversi Infantili, Traumi e Stress Cronico) e che sostenevano la patologia della signora MA.

Abbiamo evidenziato come siano tra di essi correlati (frecce in grigio che li collegano) e come tutti e tre favoriscano e – a loro volta – siano sostenuti da uno stato di infiammazione cronica e cambiamenti a livello epigenetico (le due righe verticali a sinistra).

A destra dei tre cerchi si trova la colonna delle Disfunzioni (in blu) causate dai tre fattori scatenanti. Come si può notare ogni disfunzione può essere collegata a più di un fattore scatenante. Per chiarezza grafica abbiamo riportato solo le principali disfunzioni, ma ne potrebbero essere indicate altre e, volendo, si potrebbero tracciare connessioni di reciproco influenzamento tra ogni riguardo.

PNEI, Cefalea, Sara Achilli, Fabio SinibaldiAncora più a destra, in verde, c’è la colonna degli Interventi che possono essere messi in atto per rimettere in fisiologia le disfunzioni evidenziate.

La colonna delle disfunzioni mette in luce quale sia il meccanismo e la base neurobiologica di determinati problemi. Gli interventi proposti sono scelti ed elaborati proprio su questi basi.

Questa è una caratteristica centrale dei nostri modelli e strumenti: capire esattamente le disfunzioni a tutti i livelli (mentale, emotivo, sociale, neurobiologico, sistema nervoso e immunitario) e attivare meccanismi e processi mirati per rimetterli in fisiologia.

Vediamo qualche esempio

L’immobilità durante un evento traumatico gioca un ruolo fondamentale nel sostenere il
senso di impotenza (che di solito viene interpretato solo a livello mentale, mentre è fortemente fondato sulla fisicità) e non permetta di attivare i processi di recupero del sistema vagale-simpatico (che sosterrà scarsa flessibilità nel repertorio delle risposte emotive).

Per questi motivi sarà necessario agire a livello pre-cognitivo sulle componenti corporee del senso di potenza e di potenzialità, per poi arrivare – in seconda battuta – alla sua elaborazione mentale. L’altro intervento riguarderà l’apprendimento di nuove modalità per modulare le emozioni in modo coerente con con il contesto, il rischio e il messaggio sociale che si desidera trasmettere.

ACEUn altro esempio riguarda l’effetto delle Esperienze Infantili Avverse sullo scarso sviluppo delle capacità interocettive e auto-percettive, che sostengono una scarsa consapevolezza, difficoltà nella auto-regolazione e scarsa sicurezza di base.

Per rimettere in funzione questi meccanismi diventa fondamentale sviluppare una maggior attenzione alla sensorialità (che in natura è il primo modo per capire qualche meccanismo adattivo attivare rispetto alla reale necessità esterna, non su fantasie, paure o insicurezze). Mentre si lavora sulla percezione esterna sarà utile anche agire a livello interno: i processi interocettivi sono alla base della consapevolezza, del senso di auto-regolazione e della capacità di auto-controllo.

Questi aspetti possono essere sviluppati tramite un lavoro mirato sulla postura, sui micro-movimenti, sull’alternanza di ritmi esterni imposti e ritmi interni gestiti in autonomia.

Nel POSTER potete trovare numerosi altri esempi:

dalle disfunzioni dei ritmi sonno-veglia che possono essere aiutate in modo semplice e concreto con uno strumento come la lampada crepuscolare, all’importanza dello story-telling emotivo per aiutare la fatica di ippocampo e talamo nella memorizzazione a seguito di traumi o stress cronico; dal ruolo dell’alimentazione per ridurre lo stato infiammatorio e sostenere il tono vagale alle tecniche di inversione di schema per riportare in fisiologia le risposte di iper-adattamento ormai automatizzate ma non più utili; dalle tecniche di Pre-Soluzione per il reale problem solving ma anche per sostenere l’ingaggio delle cortecce prefrontali sotto stress alla capacità di attivare meccanismi di facing posturale, verbale e sociale rispetto alle interazioni interpersonali conflittuali.

Poster Real Way of life Gestire la complessità cefalee
Per scaricare una copia del poster in pdf ad alta risoluzione clicca qui.
 
 

Vuoi imparare a lavorare secondo questa impostazione? Pensi che possa essere utile alla tua professione?

 

Tutti i nostri corsi si basano su questo approccio, scegli quello che fa per te!

 
Emotional protocol piccoloIL PROTOCOLLO IN 8 FASI PER LE EMOZIONI – Tecniche e strategie per riportare in fisiologia le risposte emotive – 15 ECM
PsicosomaticaLA MODULAZIONE DEI SISTEMI INTERCONNESSI – Da PNEI, Neuroscienze ed Evoluzionismo gli strumenti e le strategie per affrontare le resistenze al cambiamento e la psicosomatica – 15 ECM
Master Bambini SpecialiCORSO BAMBINI – Strumenti e tecniche per sviluppare e riportare in fisiologia le abilità cognitiveemotive e relazionali dei bambini – 30 ECM

 



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER GUARDARE IL VIDEO!
  La tua privacy è protetta.
Get our updates!
Enter your email below to get started:
We never share your details
DOWNLOAD THE E-BOOK!
Receive for free this useful technique now.
  We hate spam and never share your details.
Articoli simili?
Rimani aggiornato sulle prossime uscite e iniziative
Privacy garantita
NB: quando ricevi la prima mail salva il mittente tra i contatti! Se usi gmail controlla che il messaggio non finisca tra le promozioni, nel caso trascinalo nella cartella principale e conferma l'impostazione per i messaggi futuri.
DOWNLOAD THE E-BOOK!
Receive for free this useful technique now.
  We hate spam and never share your details.
DONE!
An email will be sent to you in a couple of minutes. So, check in your inbox!

If you don't see it, look in the spam folder
(or in the promotion tab if you use Gmail)
Confirm the message is not "spam" and drag it to the main inbox.

Remember to add us to your contact list,
like this you can stay sure to receive our future messages.
SHARE US!
Do you like this article?
Receive free update about this and similar topics!
Privacy guaranteed
When you receive the first email please save the sender into your contacts! If you use Gmail checks that our message doesn't end up among in the promotion tab, In this case drag it into the main tab and confirm the setting for future messages.
Guarda subito
il seminario online!
I Comportamenti Evolutivi:
adattamento e fisiologia di relazioni ed emozioni umane
FATTO!
In pochi minuti riceverai una mail. Controlla la tua casella!

Se non la trovi, guarda nella posta indesiderata
o anche nel tab 'promozioni' se usi Gmail
e trascina il messaggio nella cartella principale.
In ogni casi aggiungi il nostro indirizzo alla rubrica,
così non perderai i prossimi messaggi ;)
CONDIVIDI SUI SOCIAL!
LEGGI SUBITO!
Uno strumento pratico e flessibile
CONSULTA ORA!
Un pdf di uso pratico e immediato
Watch the webinar
Evolutionary Behaviors: adaptation and physiology of human emotions and relationships
How Ethology and Neuroscience help us to understand and manage human emotions
SCARICA SUBITO!
Una pratica mappa di lavoro
ISCRIVITI ORA!
Lascia nome, email e telefono, ti ricontatteremo a breve.
ENROL NOW!
Leave your name, email and phone below and we will be in touch soon.
ISCRIVITI ORA!
Lascia nome ed email, ti manderemo un promemoria prima del seminario
e, qualche giorno dopo, il link per vedere la registrazione.
Guarda subito il video!
45 minuti di riferimenti teorici ed esempi pratici
Guarda subito il video!
45 minuti di riferimenti teorici ed esempi pratici
GET IT NOW!
A practical and flexible tool
Motivating people to change is difficult
However, there are some communication methods designed to help us with these situations.
We have gathered 7 of the most useful communication PATTERNS in this FREE mini-guide
Motivating people to change is difficult
However, there are some communication methods designed to help us with these situations.
We have gathered 7 of the most useful communication PATTERNS in this FREE mini-guide
ALIMENTAZIONE:
salute, comportamenti, umore e pensiero
Seminario gratuito online
Inserisci sotto il tuo nome e la tua mail e guarda subito il video gratuito
ALIMENTAZIONE:
salute, comportamenti,
umore e pensiero
Seminario gratuito online
Inserisci sotto il tuo nome e la tua mail e guarda
subito il video gratuito
CROSSED CYCLES BREATHING
✓ Regulate stress responses
✓ Restore physiology to mind and body
✓ Develop self-control
1 basic TECHNIQUE
5 WAYS to apply it with sub-variants
8 scientific and theoretical CORNERSTONES
The system requires BOTH first and last name
(more than 2 letters each)
CROSSED CYCLES BREATHING
1 basic TECHNIQUE
5 WAYS to apply it with sub-variants
8 scientific and theoretical CORNERSTONES
The system requires BOTH first and last name (more than 2 letters each)
RESPIRAZIONE A CICLI INCROCIATI
1 TECNICA di base
5 MODALITÀ e 12 sotto-varianti
8 FONDAMENTI teorico-scientificI
ATTENZIONE: servono sia nome che cognome, lunghi più di 2 caratteri
RESPIRAZIONE A CICLI INCROCIATI
1 TECNICA di base + 5 MODALITÀ e 12 sotto-varianti
ATTENZIONE: servono sia nome che cognome, lunghi più di 2 caratteri
CROSSED CYCLES BREATHING
✓ Regulate stress responses
✓ Restore physiology to mind and body
✓ Develop self-control
1 basic TECHNIQUE
5 WAYS to apply it with sub-variants
8 scientific and theoretical CORNERSTONES
The system requires BOTH first and last name
(more than 2 letters each)